Allevatori: grande soddisfazione per sensibilità e lungimiranza dimostrata dal Ministro Martina

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Allevatori



COMUNICATO FAI-FLAI-UILA-CONFEDERDIA

“Apprendiamo con grande soddisfazione dello stanziamento di 15 milioni per il sistema degli allevatori volto a superare il taglio di risorse dello stesso importo emerso in Conferenza Stato Regioni. La decisione di tagliare le risorse al sistema allevatori era sbagliata e non teneva conto del grave danno che avrebbe apportato per il Made in Italy e delle drammatiche ricadute occupazionali che avrebbe comportato ”.

Così Fai, Flai, Uila e Confederdia commentano l’impegno economico assicurato da parte del ministero dell’economia e del ministero delle politiche agricole a favore del sistema zootecnico italiano. “Plaudiamo alla sensibilità e alla lungimiranza del ministro Martina che ha dimostrato grande attenzione per il settore ponendo rimedio ad una decisione estremamente dannosa e rispondendo così in modo deciso alle richieste dei dipendenti delle Ara e di Fai, Flai, Uila e Confederdia che avevano immediatamente chiesto l’avvio di un confronto.” “L’attenzione dimostrata dal ministero” concludono le organizzazioni sindacali “rappresenta un ulteriore riconoscimento della competenza e dell’impegno dei dipendenti del sistema allevatori nonché della centralità dei servizi offerti alla zootecnia italiana”.

Roma, 28 giugno 2017

Rischio chiusura AAFVG con i tagli previsti dal Ministero al sistema allevatori

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Allevatori



COMUNICATO
FAI-FLAI-UILA-CONFEDERDIA

Segreterie regionali del Friuli Venezia Giulia

FAI CISL, FLAI CGIL, UILA UIL e CONFEDERDIA del Friuli Venezia Giulia con una nota unitaria si sono rivolte, in data odierna, all’Assessore alle attività agricole, Cristiano Shaurli, per esprimere tutta la loro preoccupazione a fronte dell’emanazione dei D.M. n. 17929 e 17930 del 20 giugno u.s. che di fatto riduce di oltre 2/3 le risorse da trasferire dal Ministero dell’agricoltura alle Regioni, per i controlli funzionali svolti dalle Associazioni Allevatori.

In un colpo solo il Ministero dell’agricoltura ha deciso di disimpegnare 15,3 mln a fronte dei 22,5 mln precedentemente stabiliti, un taglio di quasi il 70% che, vista la drastica riduzione dei finanziamenti avvenuta negli ultimi anni, rischia il definitivo fallimento dell’intero sistema allevatoriale. A livello regionale FVG sarebbero spettati 1,2 mln mentre con il taglio prospettato poco meno di 400mila euro.

aafvg Nella nostra regione l’Associazione Allevatori, riorganizzata a livello regionale dal 2001, con i suoi circa 80 dipendenti tra fissi e stagionali ha in controllo oltre 500 allevamenti e 40mila capi, senza dimenticare che ha in gestione diretta la malga Montasio, rilanciata dallo stesso ente, e proprio per la lungimiranza e l’impegno profuso, fiore all’occhiello della qualità delle produzioni del nostro territorio.

Le OO.SS. ritengono inaccettabile che il taglio, giustificato dagli obiettivi di Finanza Pubblica 2017, ricada sulla testa di centinaia di lavoratori a livello nazionale che, ogni giorno svolgono i controlli su tutto il territorio privando, tra l’altro, la zootecnia italiana di servizi fondamentali che assicurano la qualità e la salubrità del nostro Made in Italy, penalizzando conseguentemente tutto il settore zootecnico.

E’ paradossale che mentre il consumatore e le aziende di trasformazione chiedono sempre maggiore qualità, prodotti garantiti anche legati al territorio e con requisiti di sicurezza alimentare e tracciabilità, a livello nazionale il Governo metta in atto azioni che nel concreto destrutturano Enti preparati e funzionanti che hanno proprio questa missione tra i loro obiettivi primari. Un appello dunque alla nostra Amministrazione regionale che, nel sistema allevatori, nel miglioramento delle prestazioni del proprio patrimonio zootecnico, nella professionalità degli addetti e nella garanzia delle produzioni primarie quali carni, latte e prodotti derivati, ha sempre creduto, sostenendo sia il settore zootecnico che l’AAFVG.

Segreteria reg.le FAI Cisl
Claudia SACILOTTO

Segreteria reg.le FLAI Cgil
Saverio SCALERA

Segreteria reg.le UILA Uil
Pier Paolo GUERRA

Segreteria reg.le Confederdia
Renato BARET



>> Scarica il Comunicato stampa in pdf

ALLEVATORI: ANCORA TAGLI, COSI’ IL SISTEMA FALLISCE A RISCHIO CENTINAIA DI POSTI DI LAVORO

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Allevatori



COMUNICATO FAI-FLAI-UILA-CONFEDERDIA

“Con i DDMM n° 17929 e 17930 del 20 giugno 2017 è stato deciso il disimpegno dei fondi da trasferire alle regioni per le attività di controllo funzionale svolti dalle associazioni allevatori, (ARA-APA) per l’anno 2017. In attuazione dell’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie autonome di Trento e Bolzano, in un colpo solo il MIPAAF decide di disimpegnare 15,3 mln a fronte dei 22,5 mln precedentemente stabiliti, un taglio di quasi il 70% che, vista la drastica riduzione dei finanziamenti avvenuta negli ultimi anni, sancirà il definitivo fallimento dell’intero sistema allevatoriale”. Lo dichiarano Fai, Flai, Uila e Confederdia in una nota congiunta.

“È inaccettabile che il taglio, giustificato dagli obiettivi di Finanza Pubblica 2017, ricada sulla testa di centinaia di lavoratori che ogni giorno svolgono i controlli su tutto il territorio nazionale privando, tra l’altro, la zootecnia italiana di servizi fondamentali che assicurano la qualità e la salubrità del nostro Made in Italy”.

“Da subito – prosegue la nota – metteremo in campo tutte le iniziative utili a salvaguardare il futuro occupazionale dei lavoratori e del settore, chiedendo sin da subito incontri al MIPAAF, al Coordinatore della Conferenza Stato-Regioni e alla dirigenza dell’AIA. Riteniamo incettabile che a fronte di milioni di euro investiti sul rafforzamento del Made in Italy, le Regioni e il Governo decidano di porre fine alla vita di un sistema d’eccellenza fondamentale per la zootecnia italiana”.

Roma, 22 giugno 2017

Allevatori lett ministero 22-06-17
Allevatori all_ 1 comunicazione Mipaf disimpegno 22-06-17

RICHIESTA INCONTRO SISTEMA ALLEVATORI

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Allevatori

In seguito all’ultimo incontro informativo tenutosi in data 18 ottobre 2016 nella sede dell’AIA abbiamo constatato, nonostante le rassicurazioni ricevute, che la situazione descritta è lontanissima da quella che i lavoratori quotidianamente vivono.

dilemma Continua l’incertezza sui finanziamenti per il sistema allevatoriale (Ara e Ana), derivante dalla mancata emissione da parte del Ministero dei bandi e, le scriventi OO.SS. sono preoccupate per la tenuta del comparto nel suo complesso e della continua messa in discussione dell’occupazione, dove i lavoratori, vengono costantemente sottoposti a riduzione di orario di lavoro, Cisoa, procedure di mobilità. Pertanto riteniamo di non poter più aspettare.

Flai, Fai, Uila e Confederdia credono nel rilancio del sistema, nella professionalità dei lavoratori, quali patrimonio per il paese e per l’eccellenza Made in Italy e sono convinti che con un adeguato finanziamento e una organizzazione trasparente del lavoro si possa non solo garantire la tenuta ma anche rilanciare il sistema.

È nostra intenzione utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione per mettere al centro del sistema allevatori i lavoratori e la garanzia di un futuro lavorativo dignitoso e per questo chiederemo un nuovo incontro al Ministero, finora chiuso in un silenzio assordante e programmeremo, se ancora una volta la richiesta andrà inevasa, un presidio sotto il Ministero dell’Agricoltura per il giorno 7 dicembre p.v..

Vi terremo costantemente informati dello sviluppo.