test-sierologici-briciole

TEST SIEROLOGICI ai DIPENDENTI

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in COVID19, Informative

Il Garante per la privacy ha specificato che, nell’ambito del sistema di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro o di protocolli di sicurezza anti-contagio, il datore di lavoro può richiedere ai propri dipendenti di effettuare test sierologici SOLO se disposto dal medico competente o da altro professionista sanitario in base alle norme relative all’emergenza epidemiologica.

Quindi SOLO IL MEDICO DEL LAVORO, nell’ambito della sorveglianza sanitaria, può stabilire la necessità di particolari esami clinici e biologici.

E sempre il medico competente può suggerire l’adozione di mezzi diagnostici, quando li ritenga utili al fine del contenimento della diffusione del virus, nel rispetto delle indicazioni fornite dalle Autorità Sanitarie, anche riguardo alla loro affidabilità e appropriatezza.

Il costo degli esami clinici e biologici disposti dal medico competente è a carico del Datore di Lavoro come previsto dal Dlgs 81/2008.

#FAItuaLaSicurezza lavoratori

Notiziario FAI CISL FVG: scopri tutte le novità!

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Informative

NOTIZIARIO FAI CISL DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
LEGGI TUTTE LE NOVITA’ ==> CLICCA QUI


L’EDITORIALE: Un anno all’insegna dell’impegno

Raccontare in poche righe l’attività sindacale sviluppata in questi ultimi mesi ne rende difficilmente l’idea, ma ci provo, a partire dalla manifestazione nazionale unitaria, #FuturoalLavoro, del 9 febbraio u.s., in cui CGIL CISL e UIL, a Roma in Piazza S. Giovanni, hanno radunato migliaia di lavoratori per chiedere:
– interventi concreti per lavoratori e pensionati, per i giovani, per lo sviluppo, la crescita ed i diritti sociali,
– un confronto serio e di merito sulle scelte da prendere per il Paese in relazione alle proposte evidenziate nella piattaforma unitaria: creazione di lavoro di qualità, investimenti pubblici e privati a partire dalle infrastrutture, politiche fiscali giuste ed eque, rivalutazione delle pensioni, interventi per valorizzare gli assi strategici per la tenuta sociale del Paese, a partire dal welfare, dalla sanità, dall’istruzione, dalla Pubblica Amministrazione e dal rinnovo dei contratti pubblici, maggiori risorse per i giovani, le donne e il Mezzogiorno.

Era dal giugno 2013 che Cgil Cisl e Uil non scendevano in piazza unitariamente per ‘sensibilizzare’ il Governo ad ascoltare la voce di chi rappresenta circa 12milioni di Italiani che vogliono giustizia sociale e che al centro tornino la PERSONA e il LAVORO: “il governo esca dalla realtà virtuale e si cali nel mondo reale, del lavoro”, ha chiesto Annamaria Furlan durante la manifestazione, sostenendo che “il governo deve cambiare la politica economica. Si confronti finalmente con i sindacati, perché dopo tanti anni di sacrifici degli italiani, il Paese non può permettersi di tornare a decrescere. Nessuno da solo riesce a risolvere i problemi così complessi della Nazione”.

Da questa iniziativa, che ha avuto una forte partecipazione, sono partite le successive mobilitazioni ‘settoriali’ dei lavoratori:
dell’edilizia, del pubblico impiego, della scuola, dei metalmeccanici… e non potevano certo mancare i lavoratori dell’agro-alimentare che sabato 11 maggio a Roma in Piazza Bocca della Verità hanno fatto sentire la loro voce per un lavoro sicuro, dignitoso, legale e regolare. Manifestazione preceduta qualche giorno prima, domenica 5 maggio, dall’iniziativa nazionale ‘FAI BELLA L’ITALIA’ che si è svolta in tutte le regioni d’Italia, sotto la guida del nostro Segretario generale FAI CISL Onofrio Rota, che ha voluto portare l’attenzione sulla necessità di salvaguardare il territorio e valorizzare il patrimonio paesaggistico al fine di conciliare lo sviluppo economico con la protezione dell’ambiente e della salute in maniera fattiva e, non solo a parole. In Friuli FVG l’iniziativa era stata organizzata presso il Parco della Fagnigola ad Azzano X, ma le proibitive condizioni meteo, non hanno permesso neanche di raggiungere il parco, ma eravamo comunque presenti a testimoniare la sfida ecologia della Fai Cisl.
Come non ricordare infine la grande manifestazione unitaria tenutasi a Reggio Calabria il 22 giugno, voluta da CGIL CISL e UIL per dire che il Paese cresce se cresce anche il Mezzogiorno, con la creazione di lavoro.

Non sono mancati inoltre momenti di confronto unitari su temi contrattuali, incominciando dalla piattaforma per il rinnovo del CCNL dell’Industria alimentare e Cooperative di trasformazione e proseguendo, in questi giorni, con la piattaforma del CCNL Cooperative agricole. Molti e importanti i CCNL in scadenza a fine anno, a cui la FAI CISL FVG, con i propri Delegati, ha saputo e saprà dare il proprio fattivo contributivo su proposte e richieste per le nuove rivendicazioni. In Friuli Venezia Giulia a settembre, inoltre, saremo impegnati nella preparazione della piattaforma per il rinnovo del Contratto regionale degli Operai agricoli e florovivaisti, in scadenza al 31 dicembre, che interessa circa 16.000 lavoratori ed è, per gli Associati alla nostra Federazione, il contratto di maggior rappresentanza.

Quest’anno, che come FAI CISL FVG abbiamo definito l’anno della contrattazione e della formazione, siamo stati anche impegnati nella ripresa del percorso formativo ‘base’ per neo delegati. Sotto la regia del tutor nazionale Ludovico Ferro, responsabile area ricerca della Fondazione Fai Cisl nazionale, si sono già tenuti 4 moduli a cui hanno partecipato circa 20 delegati appassionati. I temi affrontati sono stati: la rappresentanza sindacale e la natura e i fini del Sindacalismo libero Cisl; il contratto nazionale e la contrattazione di 2^ livello; la busta paga e la sua lettura; lo sviluppo del ruolo sindacale.
A settembre si riparte con il tema della previdenza complementare ed i fondi sanitari contrattuali: conoscerli per capirne l’importanza.

Avendo la consapevolezza che la formazione è importante non solo all’interno delle aziende, ma anche all’interno del mondo sindacale, abbiamo impegnato molte energie in questo percorso, che è a 360 gradi, consapevoli che la passione, unita alla preparazione, può fare la differenza nell’attività quotidiana che ogni giorno affrontiamo.

La Segretaria Generale Fai Cisl FVG
Claudia Sacilotto

Assegno Nucleo Familiare: dal 1 aprile 2019 si presentano solo ON-LINE (settore privato NON agricolo)

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Informative

Circolare Inps n° 45/2019
anf-fvg Dal 1° Aprile 2019 tutte le domande di Assegno Familiare, di variazione del nucleo e/o delle condizioni economiche, del settore privato, NON AGRICOLO, devono essere presentate direttamente all’Inps esclusivamente in modalità telematica.

Sarà quindi l’Inps a provvedere all’invio al datore di lavoro della documentazione in cui si stabilisce il diritto e gli importi.

Al lavoratore saranno comunicati solo eventuali provvedimenti di rigetto.

Le domande già presentate entro il 31 marzo 2019 non subiranno nessuno modifica e continueranno ad avere efficacia fino a scadenza.

Printer Thin Line Vector Icon Isolated on the White Background. Volantino Informativo
Circolare INPS n.45/2019

NOVITA’ FASA: OPERATIVA LA COPERTURA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI LICENZIATI

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Informative

FASA La copertura sanitaria integrativa FASA è estesa a tutti i soggetti a cui viene applicato il CCNL dell’industria alimentare che, alla data di cessazione del rapporto di lavoro, risultino iscritti al Fondo FASA da almeno 12 mesi.

Tale copertura decorrere dal 1° luglio 2017 ed è operativa per i lavoratori licenziati e i rispettivi beneficiari, ovvero, coniuge, convivente more uxorio, figli fiscalmente a carico, e prevede il mantenimento delle stesse condizioni assicurative, già riconosciute nel periodo di iscrizione al Fondo precedente alla cessazione del rapporto di lavoro.

Vi invitiamo a scaricare l’informativa e a rivolgerVi presso i nostri uffici per ricevere informazioni sulla PROCEDURA che il lavoratore licenziato deve seguire per fruire del beneficio e sulla documentazione necessaria da presentare al Fondo.

> > SCARICA L’INFORMATIVA