iLVmerOH_400x400

ATTIVO UNITARIO REGIONALE DIPENDENTI CONSORZI DI BONIFICA

Scritto da FAI Cisl FVG on . Postato in Consorzi di Bonifica

Domani mattina 25 settembre, presso l’Enaip di Pasian di Prato, i 220 dipendenti dei Consorzi di bonifica della nostra regione sono chiamati a partecipare all’ATTIVO REGIONALE UNITARIO organizzato dalle Segreterie regionali di FAI CISL, FLAI CGIL e FILBI UIL per discutere ed approvare la piattaforma unitaria per il rinnovo del contratto nazionale, in scadenza a fine anno.

Il ruolo quotidiano svolto dai Consorzi di bonifica e dalle sue qualificate maestranze è determinante per la salvaguardia di cittadini ed imprese.
Enti questi – afferma Claudia Sacilotto segretaria regionale della FAI CISL FVG – che garantiscono un efficace presidio territoriale per la difesa e la conservazione del suolo, la tutela delle risorse idriche, la regolazione delle acque, la salvaguardia dell’ambiente, del territorio agricolo e del paesaggio rurale, nonché la tutela e la valorizzazione delle produzioni agricole e dei territori agricoli, senza scordare che l’agroalimentare “Made in Italy” ha crescente bisogno di acqua, di acqua di qualità, come quella che i consorzi di bonifica garantiscono.

Il Contratto nazionale, che ha valenza quadriennale, non è solo il classico strumento, molto importante, per aggiornare l’incremento retributivo degli addetti ma sta, sempre di più, diventando nell’adattamento della parte normativa uno strumento per stimolare i Consorzi ad aprirsi alle nuove tecnologie e a rinnovarsi spingendo e seguendo le innovazioni in atto nel settore agricolo. La professionalità dei dipendenti dei tre Consorzi presenti in Friuli Venezia Giulia: Cellina Meduna, Pianura Friulana e Pianura Isontina sono, in questo senso, un valore aggiunto nella gestione dei tre Enti e per l’agricoltura della nostra regione I lavori che inizieranno alle ore 9.00 saranno brevemente introdotti dalla segretaria regionale della Fai Cisl, Claudia e saranno presieduti dal segretario regionale Filbi Uil, Alberto Bolognini, mentre la piattaforma rivendicativa sarà illustrata da Saverio Scalera della segreteria regionale della Flai Cgil.

Le conclusioni saranno affidate a Raffella Buonaguro segretaria nazionale della Fai Cisl.